Cerca nel sito


Gruppi

Meteo e Link



Designed by:

PDF Stampa E-mail

5x1000 CAI di Parma c.f. 92038500341

UN SOSTEGNO AL CAI DI PARMA

 


 

Anche quest’anno puoi sostenere la Sezione di Parma del Club Alpino Italiano, quale associazione di volontariato, destinando ad essa la quota del 5‰ della tua imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), relativa al periodo di imposta 2013.

La scelta del contribuente: cosa fare per destinare la quota


Anche quest’anno puoi sostenere la Sezione di Parma del Club Alpino Italiano, quale associazione di volontariato, destinando ad essa la quota del 5 per mille della tua imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), relativa al periodo di imposta 2013, apponendo la firma nel primo, QUELLO IN ALTO A SINISTRA, dei cinque appositi riquadri - “Sostegno del volontariato
e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori
di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997”
 - tra cui rientra anche la Sezione del Club Alpino Italiano di Parma - che figurano sui modelli di dichiarazione (CUD 2014; 730/1- bis redditi 2013; UNICO persone fisiche 2013). È consentita una sola scelta di destinazione. Ai sensi della legge 23 dicembre 2005 n. 266, articolo 1, comma 337, oltre alla firma, per destinare direttamente la quota del 5 per mille al CLUB ALPINO ITALIANO - SEZIONE DI PARMA, dovrai indicarne il:

Codice fiscale:  92038500341

Attenzione, l’esatta indicazione del codice fiscale è requisito indispensabile per destinare in maniera univoca la quota alla nostra associazione!
La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell’8 per mille di cui alla legge n. 222 del 1985 non sono in alcun modo alternative fra loro.

 

Modalità di invio della scheda contenuta nel CUD:

Per comunicare la scelta, la scheda va presentata, in busta chiusa, entro il termine di presentazione del modello Unico con le seguenti modalità:

  • allo sportello di un ufficio postale (servizio gratuito);
  • ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, CAF, ecc.). Gli intermediari possono chiedere un corrispettivo per effettuazione del servizio (entro il 30 settembre 2014).

La busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l'indicazione "SCELTA PER LA DESTINAZIONE DELL'OTTO E DEL
CINQUE PER MILLE DELL'IRPEF", il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente. La scheda deve essere integralmente presentata nel caso in cui il contribuente abbia espresso soltanto una delle scelte consentite (otto o conque per mille dell'IRPEF).

5x1000